Passaporto per la liberta'


Germania, 1938. Aracy e' un'impiegata del consolato brasiliano di Amburgo che grazie al suo lavoro riesce ad aiutare gli ebrei polacchi perseguitati a scappare oltreoceano. Il nuovo viceconsole, Joao Guimaraes Rosa, ha chiaramente un debole per la donna e, come lei, non approva la politica della Germania nei confronti degli ebrei. Nel frattempo seguiamo anche la storia di Vivi, giovane e avvenente ebrea che ha cambiato nome per poter lavorare come cantante. La ragazza intrattiene una relazione con Thomas Zumkle, soldato nazista che esegue gli ordini ma si oppone alle violenze gratuite nei confronti degli ebrei da parte dei soldati.

comments powered by Disqus